Long Term Care: la serenità per il nostro futuro

La perdita dell’autosufficienza è una prospettiva che spaventa più dell’invecchiamento in sé: per questo è meglio pensarci e tutelarsi per tempo.

Gli Italiani hanno paura di invecchiare? Può sorprendere, ma la risposta in realtà è “non molto”. Solo il 35% degli italiani teme l’avanzare dell’età; la maggioranza, invece, non teme la vecchiaia, che viene considerata come un fatto naturale da accettare con serenità.

Se tendenzialmente non è l’invecchiamento a fare paura, quello che spaventa è il rischio di perdere l’autonomia; è quanto emerge dalla ricerca “L’eccellenza sostenibile nel nuovo welfare. Modelli di risposta top standard ai bisogni delle persone non autosufficienti”, realizzata dal Censis. Pensando alla propria vecchiaia, infatti, il 43% degli italiani giovani e adulti teme l’insorgere di malattie, il 41% la non autosufficienza. Pensando a quando saranno anziani e bisognosi di cure, il 32% di giovani e adulti si preoccupa perché non sa bene che cosa accadrà, il 22% è incerto e disorientato, e solo il 16% si sente tranquillo, perché si sta preparando a quel momento con risparmi e polizze assicurative, o semplicemente conta sul supporto della propria famiglia.

E in effetti il modello predominante per la cura degli anziani non autosufficienti risulta essere quello domestico: in casa propria, accuditi dai familiari e/o da una badante. È tuttavia un sistema che risulta gravoso per le famiglie, sia dal punto di vista economico (il costo medio di un badante è di circa € 16.000 annui) sia in termini di tempo e fatica: anche in presenza di un’assistente domestica, infatti, l’85% degli italiani sottolinea che è comunque necessario un massiccio impegno dei familiari per coprire giorni di riposo, festivi, ferie e altro.

Una polizza Long Term Care (L.T.C.) per cautelarsi dalla perdita dell’autosufficienza può essere un’ottima scelta, in quanto rappresenta una tutela che interverrà nel caso in cui si dovesse perdere la capacità di badare a se stessi, attraverso il pagamento di un’indennità mensile vitalizia.

È importante sapere che Il premio versato per una polizza Long Term Care (L.T.C.) è detraibile dalle imposte sul reddito nella misura del 19% del premio, fino ad un importo complessivo annuo di € 1.291,14. La rendita mensile vitalizia corrisposta dalla Compagnia nel caso in cui l’evento dovesse verificarsi non è soggetta a tassazione. Infatti le rendite percepite in caso di perdita dell’autosufficienza sono esenti dall’Imposta sul Reddito delle Persone Fisiche (IRPEF).

Contattaci per avere una consulenza: troveremo la soluzione più adatta alle tue esigenze.

Fonti: assinews.it, businessonline.it

Contattaci

  • Questo campo serve per la convalida e dovrebbe essere lasciato inalterato.

2023: in viaggio!

Già dalle prossime vacanze invernali si tornerà a pianificare viaggi con più serenità. Tra le cose da mettere in valigia, non dimentichiamo la nostra polizza travel. Già a partire da queste vacanze di Natale si prospetta una ripresa completa dei...

Se non allacci la cintura scendi dalla macchina!

Spesso i conducenti ignorano la responsabilità e le pesanti conseguenze in cui potrebbero incorrere nel caso in cui i passeggeri non indossino la cintura di sicurezza Marco, Ivan e Stefano escono per trascorrere una serata tra amici. Salgono sulla macchina...