Risparmio in crescita, boom durante il lockdown

Risparmio in crescita, boom durante il lockdown

Una ricerca Fabi ha tracciato un quadro completo dei salvadanai delle famiglie italiane, registrando a fine 2019 una crescita decisiva di risparmi e investimenti, con un incremento di 45 miliardi rispetto al 2018. Si tratta specialmente di liquidità sui conti correnti, che mostra un aumento del 5,9%, a cui però si aggiungono anche fondi pensione e polizze assicurative, che acquistano un maggior peso con un incremento del 2,3%. Bilancio in rosso invece per titoli di Stato e azioni.

Due sono quindi le richieste fondamentali degli italiani: liquidità e sicurezza, anche prima dell’emergenza Covid-19, insieme all’esigenza di cercare protezioni da rischi futuri e imprevisti vari.
E la tendenza all’accumulo non si è certo arrestata durante il lockdown: un rapporto Censis ha infatti confermato il trend registrando un ulteriore aumento della liquidità dei portafogli delle famiglie.

Una scelta ottimale per dare un seguito a questi risparmi è fare in modo che possano fruttare nel tempo e a basso rischio. Al contrario, rinunciare a investire il giusto secondo le proprie possibilità significa rinunciare a un rendimento nel tempo e scegliere così una crescita pari a zero.

Tra le diverse soluzioni, le polizze a capitale garantito consentono una rivalutazione del proprio capitale senza il rischio di perdite, e nello specifico:

  • TRANQUILLITÀ (protezione da oscillazioni del mercato);
  • FUORI ASSE EREDITARIO (libertà di scelta del beneficiario, non necessariamente appartenente al nucleo familiare);
  • TEMPI BREVI di liquidazione;
  • Nessuna tassa di SUCCESSIONE;
  • CONSOLIDAMENTO RISULTATI, COSTANZA E STABIITÀ dei rendimenti nel tempo;
  • SICUREZZA E GARANZIA del capitale (di ritrovare e utilizzare i propri risparmi nel momento del bisogno);
  • ESENZIONE IMPOSTE di bollo e tassazione più favorevole.

La priorità diventa così anche quella di proteggere e tutelare il capitale umano, un modo per tutelare se stessi salvaguardando al contempo il benessere (e la salute) della propria famiglia.

Vuoi saperne di più? Richiedi una consulenza gratuita con i nostri collaboratori contattandoci all’800.820.820 o alla mail info@roveda.it. Continua a seguire il nostro Blog per news e approfondimenti!

Passeggeri e cinture di sicurezza non allacciate: cosa si rischia?

Passeggeri e cinture di sicurezza non allacciate: cosa si rischia?

Il nostro Codice della Strada stabilisce l’obbligo delle cinture di sicurezza allacciate per tutti i passeggeri del veicolo, sia dei sedili anteriori che posteriori, oltre naturalmente al conducente. Spesso però chi siede sui sedili posteriori dimentica o si rifiuta esplicitamente...