Seggiolini anti abbandono: funzionamento e ultime novità

Dopo un percorso travagliato, lo scorso lunedì 7 ottobre è stato firmato il decreto attuativo della legge 117/2018, che introduce l’obbligo di installare sensori anti abbandono sui seggiolini per i bambini con età inferiore ai 4 anni.

Dispositivi anti abbandono: obblighi e caratteristiche

Molto probabilmente, l’obbligo sarà attivo a tutti gli effetti a partire da febbraio 2020.

Per essere a norma, però, i seggiolini devono essere conformi alle disposizioni annunciate nel decreto e dotati di alcune caratteristiche specifiche, come ad esempio avere il marchio CE. Inoltre, il decreto prevede 3 possibili tipologie di dispositivi:

  • indipendenti (utilizzabili su qualsiasi seggiolino e dunque removibili);
  • integrati (all’interno dei seggiolini);
  • accessori del veicolo (cioè presenti come dotazioni del veicolo e compresi nel suo fascicolo di omologazione; al momento, però, ancora nessuna casa automobilistica ha un’offerta di questo tipo).

L’importante è che il dispositivo preveda determinate funzionalità, tra cui, come specificato nel decreto:
– essere in grado di attivarsi automaticamente all’utilizzo, senza necessità di intervento del conducente;
– dare un chiaro segnale di conferma dell’avvenuta attivazione;
– essere in grado di attirare tempestivamente l’attenzione del conducente attraverso appositi segnali visivi e acustici, percepibili sia all’interno che all’esterno del veicolo;
– non deve alterare in alcun modo le caratteristiche di omologazione del veicolo.

Dispositivi anti abbandono: sanzioni

Quando l’obbligo sarà effettivo, i trasgressori potrebbero andare incontro a sanzioni amministrative dagli 80 ai 325 euro, più la decurtazione di 5 punti dalla patente; in caso di recidiva entro i 2 anni si passa alla sospensione della patente da 15 giorni a 2 mesi.

Dispositivi anti abbandono: prezzi e incentivi

I modelli attualmente presenti sul mercato (di tipologia soprattutto indipendente) hanno un prezzo che va dai 50 ai 100 euro.
Si consiglia però di non farsi prendere dalla fretta dell’acquisto ma attendere ancora un po’ di tempo, almeno finché non saranno ben definite le caratteristiche tecniche dei dispositivi e i requisiti per ottenere gli incentivi statali che dovrebbero essere erogati.

Tutelare la sicurezza dei nostri bambini è importante, anche durante la circolazione: ricordiamoci di controllare sempre di avere una buona copertura assicurativa che risponda a tutte le nostre esigenze.

Per maggiori informazioni, contattaci al numero 800.820.820 o alla mail info@roveda.it e continua a seguire tutti gli aggiornamenti del nostro blog!