Revisioni nel 2018: nuove regole in arrivo

Il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti ha recentemente emesso decreto ministeriale in tema di revisione veicoli, che sarà operativo dal 20 maggio 2018.

La novità più importante per gli automobilisti è, appunto, il certificato di revisione, che sarà consegnato in copia cartacea insieme al veicolo. Tra la informazioni riportate sul documento, in particolare sarà molto utile la rilevazione del chilometraggio, che potrà tutelare sia venditore che acquirente del veicolo, evitando le manomissioni al contachilometri. A tal proposito il decreto prevede una multa di 85 euro per coloro che effettueranno operazioni di manomissione, al fine di “ringiovanire” la vettura.

Cosa succede se la vettura non passa la revisione?

Verrà indicata la dicitura “Revisione ripetere  – da ripresentare a visita entro un mese”, in caso di danni che non compromettano funzionalità e sicurezza del mezzo.
Altrimenti verrà invece riportata la locuzione “Revisione ripetere – veicolo sospeso dalla circolazione fino a nuova visita con esito favorevole. Può circolare solo per essere condotto in officina”.

Per quanto riguarda le assicurazioni, in caso di incidente di un veicolo non revisionato, il guidatore potrebbe rischiare la cosiddetta rivalsa, ovvero il diritto della compagnia assicurativa di richiedere al proprio assicurato le somme pagate nei confronti degli altri soggetti coinvolti nel sinistro.
Alcune polizze prevedono però la possibilità della rinuncia alla rivalsa per mancata revisione, una condizione che mette al riparo l’assicurato da eventuali ritardi nel compiere il controllo periodico.

Inoltre circolando con un veicolo non revisionato si rischia una sanzione amministrativa che varia dai 168 ai 674 euro, un importo che si raddoppia nel caso in cui l’ispezione venga omessa per più di una volta.

Tuttavia, l’inadempienza dell’automobilista può dipendere molte volte da una semplice dimenticanza. Un modo per non farsi prendere alla sprovvista è quello di iscriversi al Portale dell’Automobilista, il sito gestito dal Dipartimento del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti che offre un servizio di notifica della scadenza via sms o e-mail, permettendo all’automobilista di essere avvisato per tempo sul termine da rispettare.