Auto ibrida o elettrica: perché sceglierla

Facciamo un punto sul mondo delle auto elettriche e ibride: tecnologie, incentivi e alternative all’acquisto.

La mobilità diventa sempre più sostenibile

La sostenibilità è un tema sempre più presente nell’agenda politica, e l’Unione Europea è concretamente impegnata nei confronti della promozione di modalità di trasporto più sostenibili ed efficienti. Si punta sull’impiego di tecnologie, carburanti e infrastrutture green. E, per raggiungere questo obiettivo, la Commissione Europea ha introdotto anche normative che penalizzano i mezzi inquinanti, arrivando nel documento “Fit for 55” a proporre di azzerare le emissioni prodotte dalle automobili nuove entro il 2035.

Trend in crescita e situazione internazionale

Il processo di transizione energetica, nel mondo automotive, rischia però di rallentare: l’aumento dei prezzi di carburanti e materie prime, unito al cosiddetto “chip shortage”, cioè la carenza di componenti elettroniche, rischia di diventare un ostacolo rilevante in molti processi produttivi. Problematiche da risolvere quindi, per proseguire in un trend che vede in espansione i mezzi ad alimentazione alternativa e più sostenibile. Secondo ad esempio i dati dell’Acea, l’Associazione dei produttori europei di automobili, nel 2021 i veicoli elettrici ibridi hanno rappresentato quasi un’immatricolazione su cinque di nuove auto nell’Unione Europea, attestandosi al 19,6%, in deciso aumento rispetto all’11,9% del 2020.

Auto ibride e auto elettriche

Una vettura ibrida affianca al motore tradizionale, diesel o benzina, un altro elettrico collegato a batterie dedicate che funziona da solo o insieme all’altro propulsore. I principali sistemi attualmente disponibili sono il mild hybrid, il full hybrid e il plug-in hybrid.

Nelle auto elettriche, invece, il pacco batterie sostituisce completamente il serbatoio del carburante.

Green e conveniente: acquisto o noleggio?

Ad incoraggiare l’acquisto di questo tipo di vetture nel corso del 2022, e fino al 2024, tornano anche gli incentivi del Governo. Lo scorso 4 ottobre è stato infatti pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il decreto del governo che contiene nuovi incentivi per l’acquisto di veicoli non inquinanti e anche per l’acquisto e l’installazione di wallbox per la ricarica delle vetture elettriche. In particolare, oltre agli incentivi per l’infrastruttura di ricarica domestica, il provvedimento regola quelli per l’acquisto di auto poco inquinanti (con emissioni di CO2 compresa tra 0 e 60 grammi per chilometro).

Oltre all’acquisto, se si è orientati verso un’auto ibrida o elettrica, un’alternativa interessante è rappresentata dalle formule di leasing e noleggio a lungo termine: una scelta che unisce la sostenibilità ambientale alla convenienza economica e alla comodità di un pacchetto all-inclusive. A questo proposito, vi anticipiamo che noi di Roveda Assicurazioni avremo importanti novità a partire da questo autunno. Seguiteci per rimanere aggiornati!

Fonti: tg24.sky.it, unipolsai.it.

Contattaci

  • Questo campo serve per la convalida e dovrebbe essere lasciato inalterato.

2023: in viaggio!

Già dalle prossime vacanze invernali si tornerà a pianificare viaggi con più serenità. Tra le cose da mettere in valigia, non dimentichiamo la nostra polizza travel. Già a partire da queste vacanze di Natale si prospetta una ripresa completa dei...

Se non allacci la cintura scendi dalla macchina!

Spesso i conducenti ignorano la responsabilità e le pesanti conseguenze in cui potrebbero incorrere nel caso in cui i passeggeri non indossino la cintura di sicurezza Marco, Ivan e Stefano escono per trascorrere una serata tra amici. Salgono sulla macchina...