Cosa copre e cosa non copre la tua polizza auto

L’RC Auto è uno strumento indispensabile ed è ormai nota a tutti la sua obbligatorietà per legge: qualunque veicolo che circoli su strada deve avere questa copertura per proteggersi in caso di incidenti ed eventuali danni a cose o persone, pena una sanzione amministrativa che può raggiungere anche i 3.370€.

“Non di rado capita di sottoscrivere una polizza RCA senza leggere bene le condizioni o prestando attenzione solo ai danni coperti dalla stessa. Al contrario, per comprendere appieno la polizza più adatta alle proprie esigenze è bene cercare di capire anche a quali rischi restiamo esposti, ovvero anche a cosa è escluso dalle coperture – sottolinea Elena Gadda, consulente presso Roveda Assicurazioni.

RC Auto: cosa è assicurato?

Una polizza RC Auto copre principalmente questi elementi:

  • Danni causati a terzi dalla circolazione del veicolo;
  • Danni causati a terzi dai trasportati, esclusi i danni al conducente ed al veicolo stesso;
  • Danni fisici e materiali causati a terzi e provocati da incendio, esplosione e scoppio del veicolo posto in sosta su aree private.
  • Danni causati a terzi avvenuti ad insaputa del proprietario non conducente, qualora l’effettivo conducente non sia abilitato alla guida, sia in stato di ebbrezza o sotto sostanze stupefacenti oppure qualora il trasporto sia stato effettuato violando le indicazioni della carta di circolazione;
  • Danni causati dalla circolazione dell’auto guidata illecitamente da figli minori e all’insaputa dell’assicurato;
  • Danni a terzi del conducente alla guida in stato di ebbrezza con un tasso alcolemico inferiore o uguale a 1,2 g/l.
  • Danni causati a terzi da conducente con patente scaduta e rinnovata entro sei mesi dalla data del sinistro.

Ci sono poi garanzie opzionali come Kasko, Cristalli, Ritiro patente, Tutela legale, Assistenza, Infortuni del conducente, Responsabilità Civile della Mobilità e della Vita Privata (sei rimasto coinvolto in un incidente? Scopri subito come comportarsi in caso di sinistro).

RC Auto: cosa non è coperto?

Tra gli elementi su cui non è prevista alcuna copertura invece troviamo:

  • Il conducente del veicolo responsabile del sinistro sia per danni alla persona che a cose;
  • Il proprietario del veicolo, l’usufruttuario, l’acquirente con patto di riservato dominio, il locatario di veicolo in leasing per i danni a cose;
  • Il coniuge non legalmente separato, il convivente more uxorio, gli ascendenti e discendenti, sia del conducente che del proprietario del veicolo, così come dell’usufruttuario, dell’acquirente con patto di riservato dominio, del locatario di veicolo in leasing per danni a cose;
  • I parenti e gli affini fino al terzo grado del conducente e del proprietario del veicolo, dell’usufruttuario, dell’acquirente con patto di riservato dominio, del locatario di veicolo in leasing, se conviventi o a loro carico per i danni a cose;
  • Se l’assicurato è una società, i soci a responsabilità illimitata, i relativi coniugi non legalmente separati, i conviventi more uxorio, gli ascendenti, i discendenti e se conviventi o a loro carico agli altri parenti e gli affini fino al terzo grado per danni a cose;
  • Danni verificatisi durante la partecipazione del veicolo a gare o competizioni sportive, alle relative prove ufficiali e alle verifiche preliminari e finali previste dal regolamento di gara;
  • Danni verificatisi nelle aree aeroportuali;
  • Danni, diretti ed indiretti, causati dai veicoli alimentati a GPL (anche se in alternativa ad altre forme di alimentazione) e avvenuti nelle aree ove l’accesso di detti veicoli è vietato secondo la legge;

Se cerchi una polizza di RC Auto che soddisfi le tue necessità, contattaci al numero 800.820.820 o inviaci una mail a info@roveda.it: grazie alla nostra ampia offerta troveremo la soluzione più adatta al tuo caso.

Richiedi Informazioni