Documento Unico di Circolazione: cos’è e cosa sapere

Oltre alle novità in tema di bollo auto, il nuovo anno ha visto l’entrata in vigore del Documento Unico di Circolazione.

Certificato di proprietà e libretto di circolazione saranno dunque incorporati in un unico scritto contenente le specifiche tecniche del veicolo nonché le informazioni relative ai passaggi di proprietà e titolarità del mezzo.

Le nuove regole valgono solo per le nuove immatricolazioni e i passaggi di proprietà, e coinvolgerà le auto, moto, rimorchi e veicoli in generale, mentre restano esclusi ciclomotori e minicar.

Per ottenere il DUC è necessario compilare un modulo specifico disponibile sul sito dell’Aci oppure richiederlo presso gli sportelli Aci, la Motorizzazione o un qualsiasi Sportello Telematico dell’Automobilista. Sarà necessario rilasciare i propri dati personali e indicare una serie di informazioni sul veicolo e sulla relativa proprietà.

Lo scopo è quello di migliorare i processi burocratici degli enti che gestiscono le pratiche auto, ma anche gli automobilisti potranno godere di alcuni vantaggi, tra cui i costi minori delle pratiche amministrative in caso di vendita dell’auto e passaggio di proprietà tra privati. L’operazione richiederà inoltre il pagamento di 2 marche da bollo anziché 4 come previsto finora, con un dimezzamento dei costi.

Necessiti di una copertura assicurativa per la tua auto che sia conveniente ma anche completa?
Affidati ai nostri specialisti e contattaci al numero 800.820.820 o alla mail
info@roveda.it per ricevere una consulenza gratuita.