Hai ricevuto una multa? Ecco cosa sapere sui termini di pagamento

Per chi ama la libertà e l’avventura, viaggiare in auto “on-the-road” è l’alternativa più apprezzata per godersi al meglio le vacanze e scoprire luoghi diversi e mai visti.

Meno apprezzato invece è quando, trovandoci in località e tratti stradali poco conosciuti, ci vediamo recapitare una multa, magari per un eccesso di velocità o una sosta vietata, senza neanche esserci resi conto di aver commesso un’infrazione.

Multe: quali sono i termini di pagamento?

Conoscere i termini di pagamento di una multa ci permette di evitare di incorrere in un ulteriore aggravamento del costo.
Il termine finale coincide con l’ultimo giorno indicato (che se è festivo viene prorogato al primo giorno successivo non festivo), mentre il termine iniziale varia a seconda di come avviene la notifica del verbale:

  • Se la multa ci viene recapitata a casa dal postino e consegnata direttamente, allora la data di notifica del verbale equivarrà a quella in cui è avvenuta la consegna e, quindi, i termini iniziano a decorrere dal giorno successivo al ritiro.
  • Se invece in quel momento non ci troviamo in casa, il postino consegnerà presso l’ufficio postale l’avviso di giacenza e i termini dipenderanno da quando andremo a ritirare la multa: se entro i 10 giorni dalla consegna dell’avviso di giacenza, i termini inizieranno a decorrere dal giorno successivo a quello del ritiro; se oltre i 10 giorni, invece, i termini decorreranno dall’undicesimo giorno, anche se non abbiamo ancora ritirato la multa.

Multe e possibili riduzioni

Se si può evitare di incappare in aumenti di costo, esistono situazioni in cui potremmo inoltre godere di una riduzione del 30%, ovvero nel caso in cui si riesca a provvedere al pagamento entro il 5° giorno dalla ricevuta della notifica del verbale, a meno che non si tratti di multe che:
– non beneficiano del pagamento ridotto;
– non comportino la confisca del veicolo (esclusa la guida in assenza di assicurazione);
– riguardino violazioni di natura penale (es. guida in stato di ebbrezza e sospensione della patente).

E’ possibile pagare una multa anche tramite bonifico bancario o carta di credito. In questo caso, però, dal momento che la transazione e l’effettivo pagamento richiedono più tempo, la possibilità di usufruire dello sconto del 30% viene estesa a 7 giorni (anziché 5).

Hai ricevuto una multa ingiustificata? Fai valere i tuoi diritti con le nostre polizze di Tutela Legale: richiedi informazioni al numero 800.820.820 o alla mail info@roveda.it.