La salute prima di tutto? Per gli Italiani la risposta è sì

È in aumento l’attenzione degli Italiani nei confronti del tema della salute, tanto che il 36% dichiara l’intenzione di acquistare una polizza sanitaria

La salute e la cura rimangono argomenti caldi per i nostri concittadini. Se durante lo scorso anno in molti hanno preferito (o dovuto) rimandare controlli o prestazioni non indispensabili, una ricerca dell’Osservatorio Sanità di Unisalute realizzata con Nextplora mostra come l’attenzione e l’interesse degli Italiani verso i temi sanitari siano in crescita.

Uno degli indicatori più significativi è che più di un terzo degli intervistati (36%) ha dichiarato di avere intenzione di acquistare una polizza sanitaria integrativa. I motivi che hanno portato una quota così rilevante di persone a riflettere sull’opportunità di attivare questo strumento sono molteplici:

  • in quasi la metà dei casi (49%) è la ricerca di un supporto di tipo economico per molte prestazioni mediche spesso costose
  • il 36% degli intervistati pone l’accento sull’importanza di avere garanzie di un rapido accesso a esami, visite e cure.
  • Il 27% vorrebbe una polizza in grado di garantire un’assistenza medica continuativa, 24 ore su 24, mentre una quota analoga vorrebbe poter scegliere tra un ampio ventaglio di strutture e professionisti del settore.

Sappiamo tutti come il nostro Sistema Sanitario Nazionale, che rimane un’eccellenza mondiale, sia stato messo a dura prova in quest’ultimo periodo, prolungando ulteriormente i tempi di accesso (già consistenti) ad alcune prestazioni. Ecco allora che in molti sono in cerca di un supporto integrativo, che possa dare la certezza di accedere al sistema di cura con tempestività  in caso di bisogno, contenendo l’esborso economico dovuto alla prestazione privata.

In questo panorama gioca un ruolo importante anche il mondo delle aziende: nella ricerca di Unisalute, quasi un intervistato su due (46%) vorrebbe che fosse la propria azienda a proporre l’acquisto di polizze sanitarie ad hoc a prezzi ridotti. E il mondo delle imprese risponde a questa chiamata da parte dei lavoratori ma anche da parte dello Stato, che promuove il welfare aziendale con politiche di incentivazione fiscale. Numerose sono state le iniziative di questo stampo promosse dalle PMI nel corso dell’ultimo anno: in ambito sanitario, oltre alle coperture assicurative, sono cresciuti i servizi diagnostici dedicati al Covid e i servizi medici di consulto anche a distanza.

Se anche per te la salute è al primo posto, contattaci: uno dei nostri consulenti ti proporrà la soluzione più adatta alle tue esigenze.

Fonti: Assinews.it, UNIsalute.it

  • Questo campo serve per la convalida e dovrebbe essere lasciato inalterato.

Cyber week? Sì, ma proteggi la tua vita digitale

Oggi è la settimana delle occasioni on-line, in particolare nel mondo della tecnologia. Non dimentichiamo però che i nostri dispositivi mobile sono la porta di accesso a un mondo non privo di rischi: meglio conoscerli e prevenirli. Cyber week: giornate...