Legge Bersani: genitore e figlio non convinenti

Il cliente A vende la sua autovettura intestata al pra e con una sua attestazione di rischio; nel frattempo ne acquista una nuova cointestandola a se stesso (A) e al figlio B non convivente. In questo caso è possibile utilizzare il decreto Bersani con l’attestazione del cliente A e mettere come contraente polizza il figlio B ?

La casistica presentata non consente la possibilità di usufruire della classe di merito prevista dalla Legge Bersani che, ricordiamo, dà la possibilità di utilizzare la classe di merito più favorevole presente nello stesso nucleo familiare.

Purtroppo nel caso sopra indicato il veicolo è cointestato a due persone non appartenenti allo stesso nucleo familiare (cliente A e figlio B non sono conviventi) e il veicolo a cui fa riferimento l’attestato di rischio non è più circolante né assicurato.

Nè tantomeno è possibile usufruire di quanto previsto dal Regolamento ISVAP n. 4, art. 8, comma 5 in quanto la proprietà del veicolo passa da un solo proprietario ad una pluralità di proprietari, evento non previsto dall’Allegato 2, Regole Specifiche, lettera g dello stesso Regolamento.”

Per le migliori informazioni chiama i nostri uffici al numero verde 800.820.820  e chiedi un incontro per una consulenza assolutamente gratuita.

Balconi: sicurezza prima di tutto!

Balconi e facciate vanno messe in sicurezza anche in assenza dell’intervento dell’amministratore o di delibera dell’assemblea condominiale. E per tutelarsi è indispensabile una polizza di responsabilità civile, sia del condominio che dell’abitazione. Carlo abita in un condominio che avrebbe bisogno...

Bici e monopattini elettrici: le ultime news

Il 6 agosto è entrata in vigore la Legge 108/2022 che ha modificato in maniera definitiva il codice della strada. Vediamo cosa è cambiato. Sono stati finalmente modificati alcuni articoli del Codice della Strada, in modo da rendere più unitaria...