Furti d’auto in crescita in Italia

Dopo cinque anni di decrescita, gli ultimi dati pubblicati dal Ministero dell’Interno segnalano che nel 2018 i furti d’auto in Italia sono tornati a crescere, con un aumento del 5,2% rispetto all’anno precedente.

Non solo: peggiora anche il dato relativo al numero di auto rubate ritrovate, fermo al 40%.

Furti d’auto: tecniche sempre più evolute

Una ragione di questa crescita potrebbe risiedere anche nelle pratiche utilizzate dagli autori dei furti.
Già da qualche anno, alle tecniche tradizionali di furto si sono affiancati metodi più evoluti, raffinati e tecnologici, che si affidano a dispositivi all’avanguardia e di ultima generazione che consentono di far sparire l’auto in soli 14 secondi: si tratterebbe di programmi informatici in grado di riprogrammare centraline o clonare i codici per l’apertura delle portiere.

Identikit dei ladri d’auto

In base ai dati geografici, il numero maggiore di furti si riscontra in Campania (45% dei furti totali), seguita da Lazio (21%) e Puglia (14%).
Al nord e al centro, la nazionalità dei criminali si diversifica in italiana, est-europea e africana, il numero di furti è minore ma sono attuati da individui ben organizzati più tecnologici rispetto al sud Italia.

Furto d’auto: come evitarlo?

Per evitare di restare vittima di questi criminali occorre mettere in atto alcuni accorgimenti, ben definiti da LoJack Italia, azienda che si occupa della lotta al fenomeno a supporto delle Forze dell’Ordine:

  • Non lasciare mai l’auto accesa con le chiavi inserite, nemmeno per pochi secondi;
  • Chiudere sempre i finestrini e il tettuccio;
  • Non lasciare l’auto di notte in zone isolate e incustodite;
  • Non lasciare le chiavi in vista sui tavoli nei luoghi pubblici;
  • Attenzione alle truffe e ai finti incidenti: spesso viene utilizzato questo espediente per costringere i guidatori a fermarsi e scendere dall’auto.
  • Quando si utilizzano le chiusure automatiche tramite smart key, controllare sempre manualmente che le portiere si siano chiuse: i ladri sono infatti in grado di disturbare il segnale e impedire la chiusura.
  • Installare per la propria auto un sistema di antifurto possibilmente high-tech, in grado di scavalcare le interferenze attuate dai ladri e dotato di sistemi di radiofrequenza utili a raddoppiare le possibilità di recupero di un auto rubata.

Ultimo ma non meno importante, assicurarsi di avere una buona copertura furto incendio all’interno della propria polizza auto.

Per qualsiasi ulteriore necessità e informazione in merito, puoi contattarci al numero 800.820.820 o alla mail info@roveda.it. Continua a seguirci sul nostro blog per restare sempre aggiornato sulle ultime novità!