Il check up della tua moto per l’arrivo della primavera

Dopo la lunga pausa invernale, con l’arrivo della primavera torna per molti la voglia di muoversi su due ruote. Prima di tornare in sella però, prepariamoci con questa check list per partire in tutta sicurezza.

Cosa controllare sulla tua moto

  1. Impianto frenante
    Il primo step consiste nel controllare il livello dell’olio dei freni: se si trova al di sotto del livello minimo, dovrà essere necessariamente aggiunto altro fluido purché sia dello stesso tipo; se dovesse avere più di due anni di vita oppure risultasse torbido e scuro, invece, occorrerà sostituirlo. Successivamente è fondamentale verificare l’integrità dei tubi freno e lo stato di usura delle pastiglie, che se usurate dovranno essere sostituite.
  2. Pneumatici
    Assicurarsi di ripristinare la pressione delle gomme così come consigliata dal costruttore e controllare il loro stato di usura (non devono essere lisce o presentare crepe e deformazioni).
  3. Batteria
    Verificare con un voltmetro la carica della batteria: se è troppo bassa sarà necessario effettuare un nuovo ciclo di ricarica con un caricabatterie idoneo.
  4. Motore e radiatore
    Verificare il livello di olio del motore e cambiarlo se la moto è ferma da più di un anno. Controllare anche il radiatore e il liquido di raffreddamento, essenziale per mantenere costante la temperatura del motore durante la guida
  5. Comandi di guida
    Controllare il buon funzionamento dei pedali, acceleratore e frizione: se risultano induriti sarà sufficiente un’accurata lubrificazione.
  6. Impianto elettrico
    Verificare il buon funzionamento di tutte le luci, comprese quelle della targa e delle frecce, così come il clacson.

Essere in regola per circolare

Oltre al controllo tecnico, è conveniente verificare di essere in regola con carte e pagamenti, in particolare:

  • Pagamento della tassa di possesso;
  • Aggiornamento dei dati sul libretto di circolazione (es. residenza se variata)
  • Data di scadenza della revisione (da effettuare la prima volta a quattro anni dall’acquisto e successivamente ogni due anni)

Ultimo ma non per importanza, occorre appurare di avere attiva la propria copertura assicurativa, in quanto guidare un veicolo non assicurato può comportare conseguenze molto care.

Sei interessato a scoprire le ultime novità in tema di polizze assicurative per la tua moto? Contattaci per una consulenza gratuita al numero 800.820.820 o alla mail info@roveda.it.

Richiedi Informazioni